Una serata di giochi di ruolo Coyote Press in Sardegna

A seguire il racconto della XVI serata ludica organizzata dagli amici dell’Associazione di Giochi di Ruolo D7 di Cagliari a base

Atmosfera raccolta per una bella giocata Precious

Una giocata da brivido

Una giocata da brivido

Nella cornice del circolo privato BnBlues, si è svolta il 9 Marzo una serata ludica preceduta da un piccolo buffet, totalmente dedicata all’associazione Coyote Press. La serata, organizzata dall’associazione di Giochi di Ruolo D7, è nata a seguito di una collaborazione tra le due associazioni. Infatti, la Coyote Press a titolo di donazione ha inviato alla sede di Cagliari una selezione di manuali in commercio. La D7 ha pensato di proporre ai soci dell’associazione una serata ludica in modo da far conoscere nel cagliaritano i giochi della Coyote Press.

La serata è stata un successo; i tavoli hanno visto l’alternarsi di giochi come Precious, Hot War, The Final Girl e altri. Nella sala si respiravano atmosfere totalmente diverse: momenti di risa scanzonate e momenti di riflessione legati al tavolo da gioco. Tra i giochi particolarmente apprezzati volevamo spendere due righe in più su Precious, Hot War e The Final Girl.

Presentato quest’anno al Lucca Comics&Games, Precious – la cosa più preziosa, è un gioco riguardante il tema della pena di morte che la D7 era già riuscita a far provare in alcune convention regionali come il Giocomix. Ha nuovamente colpito i giocatori al tavolo grazie ad un sistema di gioco diceless abbastanza innovativo che riesce con semplicità a far immergere i giocatori nella stesura a più mani di trame particolarmente impegnate.

Hot War ha invece attratto i giocatori di ruolo più abituali, legati al progredire di una trama fatta di intrecci e conflitti. L’immediatezza del sistema di regole unito alla creazione del personaggio, raramente proposta all’interno di una one-shot date le tempistiche limitate, ha aiutato a far immedesimare il gruppo di gioco. La presenza semi-obbligatoria di obbiettivi nascosti ed il loro intreccio con la trama ha forzato i personaggi a sentirsi parte integrante di un ambientazione molto curata e apprezzabile, una qualità che perfino sistemi di gioco più rodati e attualmente giocati difficilmente riescono a portare nel tavolo da gioco.

L’atmosfera scanzonata di The Final Girl, un altro sistema diceless dalle regole fresche e intuitive, ha catturato in modo travolgente i giocatori per la possibilità di ambientare il gioco in uno scenario conosciuto a tutti. La creazione dei personaggi molto libera, legata per lo più all’ambientazione scelta dai giocatori; la possibilità per ogni giocatore di alternarsi come regista nella trama, ha creato un notevole coinvolgimento di tutto il tavolo. Tale gioco si presta molto bene, proprio per le regole estremamente semplici e intuitive, per avvicinare nuovi giocatori al GdR, anche perché a differenza di altri giochi non richiede che il master si prepari il materiale con largo anticipo, rendendo possibile l’improvvisazione di una sessione.

In seguito allo splendido gesto della Coyote Press, nel pieno spirito della condivisione che unisce le due associazioni, la D7 ha voluto devolvere l’intero ricavato della serata a beneficio di tale associazione.

Un abbraccio dai giocatori della D7 Cagliari.

https://d7sardegna.wordpress.com/

7xqz2q