Presentazione di Precious a Modena Play

Venerdì 10 aprile, presso la Sala Conferenze Biblioteca Delfini, corso Canalgrande 102, Modena, Iacopo Frigerio presenterà il progetto Precious. La cosa più preziosa all’interno della Tavola Esagonale Gioco e Formazione. Interverrà alle 15:00 con un contributo dal titolo Precious. Gioco, educazione e diritti umani. Una sintesi del progetto sarà inoltre esposta nella sezione Poster, per tutta la durata della manifestazione e nel week end della fiera di Modena-Play, in modo che anche i non partecipanti al convegno ne possano apprezzare le caratteristiche. Sempre durante Play, domenica 12 aprile intorno alle 11, un altro autore del libro, Corrado Buttinelli, illustrerà in breve i contenuti del progetto, gli aspetti innovativi e quelli ludici, e sarà a disposizione delle domande di quanto vorranno intervenire in piazza Ringadora.

Ora, sarà che è venerdì santo, sarà che ho appena finito di scrivere il contenuto del poster che esporremo a partire da venerdì 10, sarà che è stato un periodo piuttosto impegnativo per la preparazione dell’EtrusCon – e l’accoglienza di Gregor e Joe – e di Play, ma Precious. La cosa più preziosa mi appare ora in assoluto uno di quei progetti che danno più soddisfazione nel vederli realizzati e così calorosamente accolti dagli amanti dei giochi di ruolo e non solo. Precious è un gioco talmente trasversale che attrae e incuriosisce un panorama di giocatori alquanto variegato ed esteso da quasi far sperare la riscoperta del grande pubblico del valore di un gioco di ruolo indie, ben oltre la nicchia – seppur pregevole – dei quattro nerd che conosciamo. In più si fa veicolo di una cultura del gioco finalmente costruttiva e aperta, non solo mirante la ricreazione del singolo che giocante nel gruppo passa momenti piacevoli con gli amici. Precious si rivolge a tutti, a partire dai più giovani, per farsi strumento di conoscenza ed educazione su un tema attualissimo, ovverossia quello del diritto umano per antonomasia: il diritto alla vita. Si rivolge anche agli adulti, che vogliono confrontarsi un modo non scontato su un tema che si considera fin troppo noto.

Per citare Antonio Marchesi, presidente di Amnesty international Italia ed autore della prefazione, Precious “e’ uno strumento che ci dà la possibilità di entrare letteralmente nei panni di un condannato a morte, di un familiare, un avvocato, un attivista ma anche un sostenitore della pena di morte attraverso un meccanismo di gioco ben studiato e corredato di molte informazioni, spunti di riflessione e descrizione di casi. L’abolizione della pena di morte passa per tante vie e si avvale di tanti strumenti. Precious è uno di questi.”

Che altro aggiungere se non l’augurio di vederci tutti a Play per giocare insieme al gioco?