Novità Editoriali per Lucca 5/5: TreSedici

E siamo dunque giunti al climax finale.

l’avrete capito da tempo visti i segnali che lanciavamo da giorni nell’etere…

Il grande gioco edito per la collana Slow Play durante la prossima Lucca Comics & Games sarà:

3:16 – Massacro tra le Stelle di Gregor Hutton

un gioco che sappiamo aspettavate da tempo e che, non ho timore a dirlo, ci è costato qualche fatica in più del preventivato.

TreSedici è un gioco fantascientifico che parla di un futuro lontano in cui le malattie, le diseguaglianze e la morte per decadimento fisico è stata debellata, la pace e prosperità regna sovrana, così come anche la noia. Un mondo dove è stata indetta una grande guerra universale da parte di Terra contro tutti gli altri pianeti abitati dell’Universo, che sono possibili minacce alla prosperità Terrestre. In questo clima i giocatori interpretano soldati e sottoufficiali facenti parte della 16ma Brigata della 3 Armata, con l’ordine di sterminare ogni creatura vivente all’interno del loro quadrante.

Il gameplay si rivela a doppio fondo, se infatti da una parte il gioco di rivela essere un ottimo intrattenimento, con scontri contro alieni, tiri di dado al cardiopalma, contatore di uccisioni (con premi e medaglie a fine missione per i migliori), evoluzione delle armi e anche promozioni di grado dall’altra parte il gioco comincia a mostrare un volto più riflessivo e critico, che porta i giocatori a vivere (simulare) gli orrori della guerra, le deviazioni mentali di soldati amorali, le perversioni di superiori frustrati e in generale una critica sociale su tutto ciò che ha a che fare con la guerra. Quindi alla lunga cominciano a contare sempre meno fucili, granate e lanciafiamme (che eppure diventano sempre più potenti) ma diventano fondamentali i flashback, veri e propri ricordi del passato che permettono di salvare la situazione, di modellare il carattere del personaggio e di dare svolte fondamentali alla storia. Fino ad arrivare all’apice finale, confrontarsi con il proprio Odio verso Terra, con probabilmente a disposizione un congegno Starkiller.

Il gioco prende ispirazione dalla grande fantascienza classica, in particolare con Fanteria dello Spazio di Robert A. Heinlein e li mischia assieme alle storie dei reduci della (prima) guerra in Iraq.

Si gioca con un master, che ha a disposizione diversi elementi di spunto con cui costruire i pianeti oggetto di invasione (vere e proprie tabelle che forniscono aiuto per creare mostri sempre diversi, abilità aliene sorprendenti, mondi con condizioni ambientali difficili etc.). Per giocare (oltre a manuale, matite e schede) servono solo alcuni dadi a 10 facce.
Le storie possono protrarsi per campagne di 5 o 6 mesi, anche se i più troveranno il gioco divertente anche per estemporanee e catartiche sessioni one shot (che però alla lunga diverranno noiose, giacché il gioco è costruito per campagne militari) grazie alla incredibile facilità del sistema di gioco.

Coyote Press lo propone in Italia con un nuovo formato, più gradevole, più maneggiabile e anche più appagante, un A5 di 196 pagine con carta di pregio. I testi sono stati revisionati con cura, per ridurre al minimo il rischio di incomprensioni.
Il tutto al prezzo di 24,90 € (ma seguiteci che ci saranno novità).

E così terminiamo le notizie editoriali, speriamo che la nostra scelta di investire su Fantascienza e Horror possa interessarvi, così come puntare su una grande edizione di prestigio e un’insieme di manuali adatti a tutti i gusti.

Ovviamente non vi abbandoniamo qui, seguiranno ancora altre notizie, come il calendario delle dimostrazioni, anticipazioni sui manuali, ospiti italiani, sconti sensazionali etc. Continuate a seguire i nostri ululati!