Approcciando PLAY: mini-torneo di 3:16

Eccoci di nuovo di ritorno con la vostra rubrica (speriamo) preferita.

Dopo tanto parlare di novità per PLAY eccoci pronti a parlare di un qualcosa che nuovo non è più, ma che a PLAY non abbiamo mai portato:

TreSedici

Il gioco di Gregor Hutton che a Lucca ha spopolato, diventando il record di vendite di Coyote Press in una sola manifestazione.

Per chi ancora non lo conosce, si tratta di un gioco di guerra, in ambientazione fantascientifica, dove i personaggi interpretano membri della fanteria sbarcati sul pianeta per sterminare la popolazione aliena. Il motivo di tanto sterminio? Guerra preventiva di Terra per sventare ogni possibile minaccia alla sua integrità futura.
Il gioco colpisce nell’immediato per la sua meccanica semplice e per l’insieme di regole che spingono a uccidere sempre più vagonate di mostri, ma nascosta nelle sue pieghe c’è la voglia di far riflettere in modo satirico sulla guerra, attraverso l’approfondimento del personaggio e della sua storia che si riflettono man mano nelle scelte future che vengono prese nel gioco.

Per chi volesse approfondire rimandiamo qui: http://coyotepress.blogspot.it/2013/10/novita-editoriali-per-lucca-55-tresedici.html

e qui (per questioni più da appassionati di meccaniche): http://www.raminghi.it/discussion/453/intenti-creativi-di-316/

Bene, a PLAY, nella giornata di Sabato organizzeremo un mini-torneo per mostrare il lato più leggero del gioco, quello dello sterminio cieco e feroce.
Ci saranno 3 tavoli dedicati, uno al mattino (partenza attorno alle 11.00) e due al pomeriggio (partenza attorno alle 15.00), ognuno per un massimo di 4 giocatori.
Gli iscritti giocheranno la stessa avventura e alla fine sarà premiato il giocatore che sarà riuscito a uccidere più alieni con un piccolo regalo (niente più che un omaggio) ispirato ai Soldati di 3:16

Potete prenotarvi fin da ora tramite la mail: coyotepress.staff@gmail.com ma se ci saranno posti disponibili potrete iscrivervi anche al momento della partenza allo stand Coyote Press.

Per prenotarvi non serve nulla e non è richiesto alcun compenso, vedetela solo come un’occasione per sfogare un po’ di sano gusto competitivo e per conoscere un gioco nuovo.

E ancora una volta quindi possiamo dire che vi aspettiamo a PLAY!