Approcciando PLAY: “A Qualcuno Piace…” Il Canto del Cigno

Ed eccoci arrivati all’ultimo appuntamento.
Manca ormai meno di una settimana all’appuntamento di PLAY e i motori si stanno scaldando.

A noi rimane un’ultima notizia da darvi, per convincervi di passare a trovarci.

Il genere fantasy è uno dei generi più amati dai giocatori di ruolo italiani, lo confermano i successi storici di D&D, ma anche di Exalted e anche quelli più recenti de l’Unico Anello e Dungeon World.

Per questo motivo noi di Coyote Press abbiamo deciso di avviare un progetto di larga scala destinato a produrre diversi giochi fantasy con l’intento di coprire i diversi sotto-generi, dall’High Fantasy alla Sword & Sorcery passando magari anche per il New Wierd e nelle radici della Mitologia Classica Latino-Greca.

Tale progetto prende ufficialmente il nome di A Qualcuno Piace Fantasy.

Il primo gioco di questa linea editoriale uscirà a Lucca Comics & Games, ma data l’importanza che riveste per noi abbiamo deciso di lanciare la sua anteprima a PLAY, dove sarà possibile giocarci e farsi un’idea.

Dovendo scegliere un primo gioco, abbiamo pensato di rifarci a un’epoca d’oro del gioco di ruolo, quella in cui tutti giocavano nella speranza di poter vivere storie incredibili, eroiche e meravigliose, l’epoca in cui si giocava a D&D con in mente i racconti di DragonLance o Le Leggende di TerraMare della LeGuin. In cui certamente il conflitto e il combattimento sono parte del divertimento, ma dove ci sono anche la scoperta del nuovo, incontri diplomatici e intrighi, l’uso della magia, il fato e le profezie.

Il gioco più adatto per incarnare questo spirito è per noi

Il Canto Del Cigno

crediamo sia un gioco che sarà molto apprezzato da tutti i giocatori classici, per la sua struttura di gioco classica, con un GM che è saldamente al controllo della storia, con giocatori completamente incentrati sull’interpretazione del loro personaggio, con una scheda ricca di spunti per l’interpretazione e con il giusto mix di abilità e poteri (abbastanza per divertirsi, ma non troppo per annoiarsi).

Ma che non rinuncia a inserire nuova linfa rispetto al classico per dargli nuovo impulso, infatti c’è un azzeccatissimo sistema di gioco basato sui Tarocchi (che noi sappiamo essere molto amato in Italia, grazie a giochi come Sine Requie), grazie alla meccanica dei Punti Estro che stimolano i giocatori a premiarsi a vicenda quanto raccontano cose mitiche e interessanti, grazie ai poteri speciali degli Arcani Maggiori che concedono ai giocatori il potere (cum grano salis) di inserire spunti interessanti direttamente nella storia. Con sistemi alternativi e semplici che permettono di gestire i combattimenti da un lato e i conflitti sociali dall’altro.

Ma soprattutto un gioco con regole snelle, veloci e adatte anche a chi non ha mai giocato prima (e anche ai più giovani) e che danno ottimi consigli al GM per creare un’avventura in pochi minuti e gestirla senza troppo stress nel suo svolgersi.

Il gioco nasce originariamente dalla mente di Joe Prince, autore britannico che ha dato dimostrazione del suo talento con Contenders e ancora di più con Hell 4 Leather (dove mostra di saperci davvero fare nello scrivere sistemi di gioco interessanti coi Tarocchi). Nel passaggio all’italiano però è stato fortemente trasformato (con cambiamenti che toccano più del 30% delle regole e del manuale) dall’autore di casa Iacopo Frigerio. In questo senso ci troviamo di fronte a un gioco completamente originale, che per quanto simile all’inglese Swansong, propone notevoli differenze, in gran parte elaborate apposta per esaltare il gusto italiano.

Ebbene, per chi vorrà provarlo durante tutto il week end potremo fare dimostrazioni e dare informazioni sul gioco a chiunque ce lo chiederà.
Venite a curiosare, siamo convinti che tutti i giocatori amanti del fantasy cominceranno già da Aprile a segnarsi un gioco che vorranno acquistare a Lucca.